L’Arche’

New banner 3 Image Banner 728 x 90

Adoro quei ristoranti, quelli dove ti siedi e ti cominciano a portare piatti a sorpresa, senza sapere quello che ti aspetta. Bene, durante un recente viaggio in Piemonte con la mia compagna, in una di quelle sere che esci a cena stanco giusto per trovare qualcosa da mangiare, siamo finiti per caso all’agriturismo L’Archè di Santo Stefano Belbo. Si trova in posizione stupenda, in mezzo a colline vitate. Arriviamo intorno alle 21 e  appena entrati ci troviamo avvolti in  un’atmosfera calda e accogliente. Ci viene subito portato il vino della casa, rigorosamente di produzione propria (è azienda di lunga tradizione vinicola) e iniziano ad arrivare gli antipasti. Domando allora alla gentile cameriera se ci fosse stato un’errore, ma ci risponde che non esiste alcun menù, che le portate sarebbero uscite dalla cucina a sorpresa. Penso allora, “fantastico”… era da tempo che non trovavo un posto così. Arrivano così in sequenza piatti tipici della tradizione locale. L’immancabile vitello tonnato, la lingua in salsaIMG_2626 e un’insalata tipica con finocchi, formaggio e pinoli (eccellente), di cui non ricordo il nome. Come primi ci vengono serviti degli ottimi plin e maccheroni al sugo di cinghiale, veramente squisiti e fatti in casa. Come secondi carne di vitella con contorni misti e sformatini. Infine, a concludere la “maratona” culinaria, un delizioso dolce seguito dall’immancabile digestivo. La cucina semplice e tradizionale, non ha niente a che vedere con la nouvelle cousine o con la cucina d’avanguardia, ma è risultata ottima per la qualità delle delle materie prime, rigorosamente a km 0 di produzione propria. I vini sono quelli tipici della zona, con Barbera, Freisa e Dolcetto tra i rossi, Chardonnay e Moscato (ottimo) tra i bianchi. Al piano superiore sono disponibili alcune camere accoglienti

Per maggiori informazioni sull’azienda agricola e sulla produzione vinicola:

http://www.agriturismoarche.it

Il mio voto 3/5

Alla prossima!!!

Share

Lascia un commento