Lauro 2009 – Podere La Regola

New banner 2018 Image Banner 468 x 60

Ho scoperto questo vino durante un recente servizio, svolto presso un’importante struttura alberghiera, mentre conoscevo l’azienda per quanto riguarda i suoi vini rossi. Il Podere La Regola si trova nel Comune di Riparbella, e i suoi vigneti ricadono all’interno della denominazione Montescudaio DOC, su terreni che guardano il mare, beneficiando delle sue brezze mattutine. I fratelli Luca e Flavio Nuti, il primo enologo, con la consulenza del grande Luca D’Attoma, e il secondo, che cura l’aspetto commerciale, hanno saputo sfruttare i terreni di proprietà della famiglia da oltre 100 anni, impiantando 20 ettari di vigneti e dando vita ad una produzione di grande qualità.

Il campione che vi vado ha raccontare è un bianco, prodotto secondo i dettami del disciplinare dell’IGT Bianco di Toscana, e denominato Lauro. Vendemmia 2009, ottenuto con 30% di chardonnay e 70% di viogner coltivati su terreni sabbiosi, che danno finezza nei profumi, vinificati in botti grandi di legno. La maturazione prevede ulteriori 8 mesi in botti di legno e almeno 12 di affinamento in bottiglia.

IMG_2322.JPG IMG_2323.JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel bicchiere è cristallino e dotato di luce propria, di colore giallo dorato compatto. Rotazione lenta e archetti stretti, sintomo di corpo e alcolicità. Andando al naso, intenso, percettibile a 4/5 cm dalle narici. Sicuramente dotato di un bel ventaglio di profumi, raffinato. Frutta gialla con riconoscimenti di cotognata, mango e pesca matura, frutta secca. Seguono note floreali di tiglio e di erbe aromatiche, zafferano, vaniglia. In bocca, secco, decisamente caldo, ma quello che spicca è la decisa sapidità, che definisco marina. Freschezza presente, che ravviva il gusto, e percettibili anche lievi tannini, che per i bianchi non i vengono solitamente indicati, dati dal passaggio in legno. Grande struttura, persistenza agrumata, fruttata, poi balsamica, che si esaurisce dopo gli 8 sec. Di buona qualità gusto olfattiva, pronto nonostante l’età, e potrà equilibrarsi e arricchirsi nel bagaglio olfattivo.

Da abbinare a piatti di pesce strutturati, grigliate di crostacei…

Oggi pronto da bere, con possibilità di migliorarsi nell’arco di un paio d’anni

88/100

http://www.laregola.com

 

Share

Lascia un commento