Riesling Kabinett 2011 – Joh. Jos. Prüm

New banner 2018 Image Banner 468 x 60

Incuriosito, dopo svariate letture, deciso di acquistare qualche bottiglia di Riesling della rinomata Mosella. Vado così nell’unico posto in zona dove posso trovare alcune selezioni di qualità, l’enoteca Vino e Convivio di Guamo, e infatti non resto deluso. Entro e afferro due bottiglie, una di Fritz Hagg, l’altra, di cui parlerò in questo articolo, di J.J. Prüm, di cui avevo sentito molto parlare su riviste e siti internet.

La storica azienda è stata fondata nel 1911 da Johann Josef Prüm, ma il merito del successo dei vini prodotti è da attribuirsi al figlio Sebastian, che a partire dal 1920 ha dato una svolta qualitativa e un’impronta, tutt’oggi riscontrabili nel bicchiere. I 14 ettari di proprietà dislocati nei vari cru, sono impiantati a Riesling, su suoli caratteristici composti da ardesia grigia,  per una produzione annua compresa tra le 10.000 e le 13.000 casse. Alcuni dei vini sono tra i più costosi al mondo, come il  Riesling Trockenbeerenauslese.  Il vino da me degustato è il Kabinett (il secondo più secco in ordine crescente a QmP secondo la classificazione Tedesca) dell’annata 2011, ed è reperibile ad un prezzo abbordabile di 25,00 in enoteca.IMG_0342

Cristallino e dorato compatto, bello nel bicchiere, ovviamente di grande struttura, che non necessita di rotazioni per essere percepita. Naso intenso, tipico, e di grande eleganza con frutta gialla matura ed esotica. Pesca, albicocca e litchi, lasciano passare il classico sentore minerale che sa di gasolio e di pietra di fiume bagnata. Poi tiglio, acacia, miele e un tocco vegetale di foglia di carciofo. Lasciando il vino nel bicchiere e facendo successive olfazioni, il quadro evolve liberando nuove impressioni. In bocca è zuccherino, direi amabile, di scarsa alcolicità (9 % in alcool) e di grande morbidezza. Non è stucchevole, tutt’altro, ravvivato da una piacevole freschezza agrumata e della netta sapidità. Nell’insieme le sensazioni si equilibrano, creando un sorso bello e invitante. Intenso l’impatto gusto olfattivo e lungo, possiamo contare oltre i 10 sec. prima di sentirlo calare, con confetture e agrumi, anche canditi. Vino di grande qualità anche in bocca

Vino maturo, di pregevole fattura. ma in grado di mantenersi tale per alcuni anni, che potrà arricchire il proprio patrimonio olfattivo e regalare nuove sensazioni.

Per me vale 91/100

 

 

 

 

Share

Lascia un commento