Berlucchi, grandi bollicine italiane

New banner 3 Image Banner 728 x 90

E’ sempre un piacere parlare di metodo classico, in particolare quando si tratta di bollicine italiane. La Guido Berlucchi & C. S.p.a. di Borgonato (BS), che posso tranquillamente affermare essere una delle più conosciute sul territorio nazionale, è divenuta negli anni una vera e propria icona nel costume del nostro Paese. Siamo nel 1955, quando l’enologo Franco Ziliani  propone a Guido Berlucchi di iniziare a produrre spumanti con il metodo della rifermentazione in bottiglia, come i tanto celebrati Champagne francesi. Guido accetta con favore l’intuizione e nel 1961 vengono sigillate le prime 3000 bottiglie, con il nome di Pinot di Franciacorta. L’espansione, nel corso della seppur giovane storia è notevole, fino ad arrivare all’attuale produzione annuale di circa 5.000.000 di bottiglie. Ma questo non ha pregiudicato la qualità, tuttaltro. L’attenzione al particolare, il metodo e il rispetto per la tradizione, sono  evidenti e percettibili in ogni prodotto. L’azienda è oggi condotta dai figli di Franco, Cristina, Arturo e Paolo.

Sono passati circa tre anni da quando ho avuto la possibilità di visitare l’azienda, in occasione della consegna del diploma di sommelier. In quel contesto ho conosciuto e assaggiato per la prima volta i vini che vi vado a raccontare. Si tratta dei Franciacorta DOCG  Cellarius e ’61, entrambi nelle tipologie Brut e Rosè. Il pimo, caratterizzato da una lunga permanenza sui lieviti, è complesso ed importante, mentre il secondo, in onore dell’anno di produzione del primo Franciacorta, è più fresco e concepito per i momenti di festa.

Cellarius 2008 Brut

IMG_2766

Giallo paglierino intenso con riflessi dorati, brillante e luminoso. Naso di discreta intensità, piacevole e di qualità raffinata. Profumi esotici di ananas, mela cotogna, frutta candita, a braccetto con toni floreali di ginestra. Freschi sentori agrumati, poi vaniglia, burro e piccola pasticceria. L’ingresso in bocca è delicato, buono il corpo, si caratterizza per una bollicina cremosa, mai ruvida. Bella la freschezza e lunga scia finale con ritorni fruttato-agrumati.

 

Vino di qualità, con i punti di forza nella piacevolezza aromatica e nella grana pregiata delle bollicine. Vista la struttura e la freschezza, potrà reggere qualche anno in bottiglia e dare ulteriori soddisfazioni.

88/100

 

Cellarius 2008 Rosé

IMG_2767

Buccia di cipolla, brillante. Il contesto olfattivo è piacevole e delicato. Piccoli frutti di bosco, ribes, lamponi, un piacevole tono floreale di violetta e una delicata nota fragrante che ricorda il panificato. Mandorla tostata.  In questo campione si percepisce un’effervescenza leggermente scontrosa, che assieme ad acidità  e sapidità, spostano il gusto verso le componenti dure. Media la potenza all’ingresso in bocca, con ritorni di frutto di bosco che rendono la bevuta piacevole e il finale che ricorda i pinoli.

 

Bello il contesto aromatico, potrà comunque migliorarsi nel tempo e smussare gli spigoli più duri.

84/100

 

61 Brut

IMG_2765

Giallo paglierino intenso, luminoso nel bicchiere. Delicato l’impatto olfattivo. Agrumi con cedro in evidenza, pesca e frutti esotici. Note floreali di tiglio e fragranti di pasticceria. Bollicine rotonde, con una succosa freschezza, in un contesto dove l’equilibrio gusto-olfattivo è quasi perfetto.. La forza del frutto, con agrumi ed ananas, è decisa, con una persistenza apprezzabile. Di buona qualità.

 

 

La freschezza dei profumi e la facilità di beva sono i punti di forza. Grazie ad una bollicina di magistrale fattura, si fa apprezzare sorso dopo sorso.

87/100

 

61 Rose’

IMG_2781

Rosa cerasuolo, di bella luminosità. Intenso al naso, con un’apprezzabile ventaglio odoroso, comunque fine e piacevole. Note di lamponi, ribes, violette, crosta di pane. In bocca è fresco, con bollicina elegante e cremosa. Anche in questa versione le sensazioni sono bilanciate. Il sorso è delicato e ci lascia in bocca un piacevole ricordo di piccoli frutti rossi.

 

 

Profumi piacevoli, freschezza e cremosità della bolla le caratteristiche in evidenza.

85/100

 

Per saperne di più http://www.berlucchi.it

Alla prossima !!!

 

 

Share

Lascia un commento