Cà di Sopra

New banner 3 Image Banner 728 x 90

Sulle colline di Marzeno, nei dintorni di Faenza, affondano le radici alcuni tra i vigneti più rinomati dell’intera Romagna.La particolarità e l’eterogeneità dei suoli prevalentemente argillosi, ricchi di fossili marini e gesso, con la presenza dello “Spungone” (una particolare vena calcarea), uniti ad un clima favorevole alla viticoltura, regalano ai vini tratti distintivi, tanto da ottenere il riconoscimento di sottozona nel disciplinare del Romagna Sangiovese, Marzeno appunto. E’ nel cuore pulsante di quest’area che è posta Cà di Sopra, fondata nel 1967 e condotta dai fratelli Giacomo e Camillo Montanari, con il primo nel duplice ruolo di agronomo ed enologo e l’altro ad occuparsi dello sviluppo commerciale.11233174_10153548201573749_772481494494508520_n I vigneti sono suddivisi in due poderi Cà di Sopra – che cede il nome all’azienda – e Cà del Rosso, per un totale di circa 29 ettari vitati. Vista la varietà di suoli, climi, oltre che vitigni coltivati, è stata effettuata una sorta di zonizzazione interna, allo scopo di fare esprimere al meglio ogni pianta in base alla posizione e vinificando con amore ogni parcella separatamente. Questa filosofia è ben rappresentata anche dall’esigua produzione che si attesta intorno alle 25.000 bottiglie, suddivise in sei etichette con cinque rossi ed un bianco. Lo scopo dei fratelli Montanari è quello di raccontare al meglio il territorio, ragion per cui è stato affidato il ruolo di protagonista al Sangiovese, vitigno storico e capace sempre di trasferire nel bicchiere il luogo d’origine. L’azienda, oltre al “padrone di casa” Sangiovese, possiede altri autoctoni come Albana e Trebbiano, ma anche varietà internazionali come Chardonnay,Merlot e Cabernet. Ma ora largo ai vini…

Romagna Sangiovese Superiore CREPE 2014

100% sangiovese

Rubino di media carica colorante e bordato porpora. Naso semplice e varietale, delicato, che racconta di sottobosco, sandalo, violette, poi piccoli frutti rossi di rovo. Bocca dalla connotazione acida, che rinfresca il palato, ricordandoci di bacche succose, poi fa liberare solo sul finale un tannino levigato, con chiusura appena tostata. 

 1 tappo

Romagna Sangiovese Marzeno CADISOPRA 2013

100% sangiovese

Rosso rubino di media carica al centro e più scarico ai bordi. Leggero all’olfatto, ci racconta di marasche, ginepro, iris, sul finale grafite e spezie dolci. Mostra carnosità ma non opulenza eccessiva, bilanciato nel gioco tra alcol e freschezza, con un tannino di qualità che va di pari passo con la nota sapida. Vellutato, con ritorni di melograno, bacche rosse, spezie.

 2 tappi

Romagna Sangiovese Superiore MARZENO Riserva  2011

100% sangiovese

Scuro, di veste rubino intenso e porpora sull’unghia. Naso possente, coerente con l’aspetto che prospetta ricchezza. Ciliege, lamponi, ribes, viola mammola, cannella, eucalipto, terra bagnata e tocchi iodati. All’assaggio viene da masticarlo,  poi esce dapprima calore, poi irruenza tannica ravvivata da freschezza rigenerante e sapidità salmastra. Lungo con ricordi di arancia rossa, salamoia, cuoio e spezie. 

3 tappi
Alla prossima!!!
Share

Lascia un commento