Mamete Prevostini, la Valtellina nel bicchiere

New banner 3 Image Banner 728 x 90

La Valtellina è un territorio unico, dove l’uomo ha strappato alle montagne, con fatica e caparbietà, lo spazio utile alla viticoltura. Un mosaico di terreni, climi e vitigni diversi, quindi di vini diversi. Autentici testimoni di questi luoghi sono i vini dell’azienda Mamete Prevostini che, nel corso della sua quasi centenaria storia, ha contribuito ad affermare il nome e l’immagine della Valtellina vitivinicola. Viene fondata nel 1927 a Mesa, in Valchiavenna, località in cui è ancora presente la sede e dove possiamo trovare anche lo storico ristorante di famiglia, il celebre Crotasc. Gli ettari vitati ammontano oggi a 28 ettari, sparsi in varie zone della valle con il Nebbiolo, localmente detto Chiavennasca, a recitare la parte del leone. I vigneti, posti su terreni composti da sabbia e scheletro ghiaioso/sassoso, sono disposti soprattutto a giropoggio, sistema che ha evidenziato una migliore qualità delle uve grazie ad un maggiore irradiamento solare. I vini fino a qualche fa maturavano all’interno di un tipico crotto, mamete-prevostini-corr una sorta di grotta ricavata nella roccia che, beneficiando di un particolare vento freddo proveniente dalle cime dei monti, chiamato localmente Sorèl, mantiene una temperatura naturale di circa 8 °C. Nel 2013 viene poi inaugurata la nuova cantina nella località di Postalesio, la prima Casa Clima Wine in Lombardia ad impatto ambientale zero, 3realizzata per essere quasi integralmente autosufficiente dal punto di vista energetico grazie all’energia fotovoltaica, e perfettamente incastonata nella valle alla base dei vigneti. Oggi, come agli albori dell’azienda, troviamo al timone sempre un Mamete – il nipote del fondatore – assieme al fratello Paolo, che si occupa della cura dei vigneti. La produzione annuale è di circa 180.000, con una proposta di 14 etichette del territorio e un’occhio attento al grande potenziale  del Nebbiolo.

 

 

Valtellina Superiore Sassella San Lorenzo 2011

Nebbiolo 100% 

IMG_3022Granato scarico, tipico e luminoso. Naso intenso, dotato di una apprezzabile gamma di profumi con frutti rossi maturi e succosi come lamponi, mirtilli, marasche, poi ginepro, fiori di montagna, rose e spezie dolci. Sorso caldo, con una freschezza ben presente che va a braccetto con il tannino, spostando l’equilibrio gustativo verso le durezze, ma non in modo netto. Gli aromi di ginepro, spezie e piccoli frutti rossi concedono una bella lunghezza.

Schermata 2015-04-07 alle 21.14.56

Sforzato di Valtellina Albareda 2011

Nebbiolo 100% 

IMG_3021Veste rosso granato, leggermente più carico del precedente campione. La forza aromatica è importante, fatta di frutta rossa mista, succosa e matura. Melograno, prugne, rose e viole in macerazione, pepe bianco e una nota di grafite. Bocca che vede una presenza di acidi, tannini e minerali, forti e coesi a contrastare un buon alcol e una componente glicerica presente. Forza fruttata importante che apre la lunga sequenza aromatica di bocca, con il finale fatto di note speziate e tostate.

Schermata 2015-04-07 alle 21.14.56

 

Per saperne di più www.mameteprevostini.com

Alla prossima !!!

 

Share

Lascia un commento