Mohito fai da te

New banner 3 Image Banner 728 x 90

Sarà colpa del caldo, della musica che spesso viene trasmessa alla radio capace di trasportarmi con la mente in un lido caraibico, ma sta di fatto che in queste giornate non riesco a fare a meno di pensare a buon bicchiere di Mohito. Questa affascinante bevanda che ci è stata insegnata dagli amici cubani, caduta forse in secondo piano, offuscata dall’ormai ultrapopolare e immancabile spritz, è tornata per il sottoscritto di grande moda, al punto di attrezzarmi per prepararlo in casa per rinfrescare le torride serate delle ultime settimane. MentaPrima però di raccontarvi del “Mohito fai da te” è doveroso fare qualche passo indietro, dove tutto è iniziato, anche se non vi è tutt’oggi certezza sull’origine di questo cocktail: c’è chi sostiene che fu inventato dal leggendario pirata inglese Sir Francis Drake, miscelando l’Aguardiente (un tipo di rum non invecchiato), con lime, zucchero bianco, acqua e menta, conosciuta a Cuba come hierba buena, che non è altro che la menta spicata, una varietà che cresce spontaneamente anche nei nostri campi. Un’altra versione attribuisce l’invenzione ad un barman della Boteguita del Medio, lo storico locale dell’Havana che tutt’oggi serve centinaia di Mojito ogni giorno (pensate che un cubano ne beve circa 20 al giorno!). Hernest Hemingway, oltre ad essere stato un grande scrittore, è rimasto agli annali anche come forte bevitore e a lui si deve la fama globale del cocktail, grazie alla celebre frase “My mojito in La Bodeguita, My daiquiri in El Floridita”, Boteguitache ha contribuito ovviamente ad alimentare anche la fama del locale divenuto tappa obbligata per chi si reca in visita della città. Sulla preparazione esistono oggi diverse scuole di pensiero e in giro si vedono purtroppo barman improvvisati che non lo realizzano con il dovuto rispetto; quella che vi vado a descrivere è la versione della Boteguita.

Per quanto riguarda gli ingredienti procurarsi naturalmente la menta, lo zucchero bianco, i lime, poi rum bianco Havana 3 anos, ghiaccio a cubetti, mentre per gli utensili un pestello e un cucchiaio, meglio se da cocktail (bar spoon). Per il bicchiere optare per uno stile old fashioned da almeno 30 cl.

Iniziamo versando 2 cucchiai di zucchero bianco e andiamo a spremere un lime. Fatto questo dobbiamo inserire 3 rametti di menta e annaffiare circa 2/3 del bicchiere con acqua tonica, andando poi a girare e pestare delicatamente il tutto, fino a quando lime e zucchero avranno colorato la soluzione. Adesso non rimane che versare 4,5 cl di rum, inserire 4 cubetti di ghiaccio e amalgamare il tutto girando con il cucchiaio.

 

 

Salud, alla prossima!!!

 

 

Share

Lascia un commento