Sandro De Bruno

New banner 3 Image Banner 728 x 90

IMG_3424Sandro De Bruno non è una semplice ragione sociale utilizzata – come avviene spesso – per denominare un’azienda, ma nasce dall’unione dei nomi di figlio e padre: quasi un simbolo per ricordare il presente e il passato. E’ infatti Bruno Tasoniero a dare il là all’attività vitivinicola sul finire degli anni ’70, ma ad un certo punto della storia questa viene interrotta, direi che il termine giusto “messa in pausa”. Il figlio Sandro infatti sceglie un’altra strada diventando imprenditore affermato in un settore assai diverso, il tessile, fino a quando nel 2002 si risveglia in lui l’antica passione di famiglia e assieme alla moglie Marina decide di riavviare la produzione vinicola. Viene così avviata la costruzione della nuova cantina – completata nel 2004 – e ampliata la superficie vitata. Nella moderna struttura posta a Montecchia di Crosara, in loc. Pergola, nascono i vini concepiti secondo il pensiero del Sandro viticoltore, prodotti con la fusione oculata di tecniche tradizionali e innovative. La logica è quella di ottenere la massima espressione dalle uve, cogliendo da ogni acino profumi ed estratti tali da permettere ai vini lunghe maturazioni in cantina e di durare nel tempo, regalando al consumatore complessità olfattiva ed eleganza. I vigneti sono posti tra i comuni di Montecchia di Crosara e Terrossa di Roncà, dove si estendono per oltre 12 ettari a 600 m di altezza sul Monte Calvarina e per ulteriori 13 ettari sulle colline vulcaniche alle pendici del Monte Calvarina, in un’area dove al Soave si contrappone l’altra importante DOC Monte Lessini. IMG_3414L’impronta dei suoli vulcanici è un’autentico marchio di fabbrica contribuendo alla struttura e alla complessità dei prodotti.L’azienda si muove da anni per la valorizzazione dei vitigni autoctoni come la Garganega e la Durella, quest’ultima difficile da gestire a causa dei problemi di completa maturazione. La gamma è composta principalmente da vini bianchi secchi, spumanti e dolci, ma non mancano un paio di rossi, per una produzione annuale è di circa 180.000 bottiglie. Ritornando al discorso della cantina da segnalare anche l’ampia e accogliente sala nella quale Sandro racconta i suoi  vini agli ospiti, deliziando i palati anche con ottimi cibi.

 

SOAVE COLLI SCALIGERI 2012

Soave 100%

IMG_3477Paglierino compatto contornato da riflessi dorati, di buona consistenza. Forte in fase olfattiva con una connotazione fruttata e floreale che propone ginestra, gelsomino, frutta esotica, zagara, agrume candito e una lieve sensazione minerale. Coerente alla beva dove nell’apprezzabile corpo presenta un buon bilanciamento tra avvolgenza e freschezza/sapidità, facendo emergere ricordi di mandorla e agrumi in confettura polposi. 

2 tappi

MONTI LESSINI DURELLO SUPERIORE 2008

Durella 100%

IMG_3482Paglierino acceso che vira verso l’oro. E’ “giusto” al naso con fiori di camomilla, ginestra, frutti esotici (mango e ananas), albicocca, agrumi, cannella, poi esce un tocco di pietra lavica. Invoglia all’assaggio dove si caratterizza per una sapidità che non ci lascia mai, seguita da un’ importante acidità (nonostante gli anni), divenendo via via più morbido grazie ad una presenza alcolico/glicerica all’altezza della situazione, e si sviluppa a lungo con piacevoli ritorni di albicocca e lime.

3 tappi

 

 

Visitate il sito www.sandrodebruno.it

 

Alla prossima!!!

 

Share

Lascia un commento